Come usare le mail dei tuoi clienti su Facebook ADS

//Come usare le mail dei tuoi clienti su Facebook ADS

Come usare le mail dei tuoi clienti su Facebook ADS

Come usare le mail dei tuoi clienti su Facebook ADS

facebook-ads-su-email-dei-clienti

 

Facebook Ads è un ottimo strumento se sai come utilizzarlo.

Molti imprenditori, non conoscono a fondo i loro clienti. Da dove provengono, quanti anni hanno, se sono principalmente uomini o donne… a loro interessa solo vendere.

Varie volte mi è capitato di parlare con imprenditori che pensassero solo a vendere senza mai avere dei dati su chi fossero i loro clienti.

Queste sono informazioni vitali ed è molto importante conoscere i propri clienti per poter capire quale è la nicchia di riferimento dei prodotti che vendono.

Una delle cose che come imprenditore puoi chiedere ai tuoi clienti, sicuramente è la mail. Oggi non conoscere le email dei propri clienti significa davvero perdere un dato che può essere molto interessante.

Avere le email dei potenziali clienti, o meglio ancora dei clienti acquisiti è di fondamentale importanza.

Conoscere le email può significare comunicare con loro a costi relativamente bassi, inviare newsletter, nuovi prodotti, nuove informazioni.

Oggi però parliamo di un altro modo, più innovativo, di lavorare con la lista delle email dei tuoi clienti.

Se ancora oggi non hai una lista, comincia a crearne una perché ti servirà per tutte le attività e i prodotti che vuoi vendere.

email-marketing

Se hai già una lista di clienti tuoi, o anche di potenziali clienti, sei già un passo avanti al 90% degli imprenditori !

Oggi vedremo insieme come poter utilizzare questa lista di email e di come puoi utilizzarla su Facebook Ads, per rendere ancora più interessanti le tue campagne pubblicitarie su Facebook !

Ho una lista di clienti, ma perché usarla su Facebook Ads?

Ok, hai una lista. La prima domanda è: hai l’autorizzazione per la privacy per queste email ? Te lo dico per non incorrere in problemi legali futuri.

Questa lista la useremo su Facebook Ads e la daremo in pasto al sistema di Facebook per fare in modo che il sistema carichi tutte le email che gli hai dato e poi potremmo aumentare la nostra forza su Facebook Ads. Ti spiegherò più avanti come.

Come posso pulire la mia lista?

Prendi tutta la tua lista, e comincia prima cosa a pulirla con Excel.

Per esperienza personale, ti consiglio di avere almeno 100 nominativi, per avere una significatività statistica e per avere un campione un po’ variegato.

A Facebook servono solo le email, quindi tutti gli altri dati come Nome, Cognome, Indirizzo, e tutto il resto non servono, sono ininfluenti quindi puoi fare solo una colonna con tutte le email

Elimina le righe vuote che potresti avere, poi vai da Excel sulla scheda DATI e scegli “Rimuovi Duplicati” per sicurezza, per evitare che ci siano duplicati di mail ed avere una lista davvero pulita.

rimuovere-duplicati-excel

Una volta fatto ciò si può dire che la tua lista sia più pulita adesso, per ultimo scrupolo elimina anche la prima riga di descrizione “Email” così da lasciare solo tutte le email così da non avere problemi con l’automatismo.

Fatto tutto ciò, ricordati di salvare il file come CSV non come XLS (CVS è il formato preferito per l’importazione in quasi tutti i software) e salva il file dove ti è più comodo, sul PC.

Fatto questo hai una lista pulita, in formato CSV per poterla caricare su Facebook ADS.

Come caricare la lista su Facebook Ads?

Se ti preoccupa la sicurezza della lista, hai paura che sia usata per altri scopi, non preoccuparti: Facebook quando carica la tua lista, cifra i tuoi dati, li cripta e quindi non è possibile riconoscere i dati, neanche da Facebook stessa.

Come si carica la lista ?

Si entra su Facebook Ads, da gestione inserzioni c’è un tab strumenti, li scegli pubblico

pubblico-lista-facebook-ads

A quel punto clicchi su Crea Pubblico e scegli pubblico Personalizzato

pubblico-personalizzato-facebook

 

Una volta scelto Pubblico personalizzato appare davanti a noi questa finestra con 4 alternative.

pubblico-facebook

Sceglieremo Elenco di clienti per poter importare le nostre e-mail se abbiamo appunto già la lista fatta.

Adesso appare l’altra schermata che ci chiede come vogliamo caricarle:

caricare-un-file-lista-facebook-ads

 

Carica un file è l’opzione se abbiamo già preparato la lista, se hai già un csv o se hai seguito i passaggi precedenti.

Se invece preferisci puoi fare copia e incolla di tutte le e-mail (magari ne hai poche) oppure c’è una terza opzione se usi MailChimp, un programma che invia newsletter, puoi anche importarle direttamente da li.

Niente ti vieta di usare le altre opzioni, il risultato sarebbe lo stesso.

Continuando a seguire l’esempio del CSV e avendo scelto carica un file, a quel punto Facebook ci chiederà di caricare un file CSV che noi abbiamo precedentemente preparato.

Dopo aver importato la lista, ricordati SEMPRE di scrivere nella descrizione questa lista che hai caricato a cosa appartiene. Quali email sono e dove le hai prese, per poterlo usare in futuro senza problemi, oppure se hai collaboratori, oppure se in futuro vuoi farti aiutare da una agenzia o un freelance. E’ importante che tutti possano sapere da subito, quella lista a cosa fa riferimento.

Cosa succede a questo punto ?

Dopo aver caricato la lista di email, Facebook eseguirà un incrocio fra gli indirizzi email che gli hai caricato e quelli che lui ha come database sul suo social network.

Attenzione: ovviamente lui ha le email degli utenti che si sono iscritti quindi lui fa un match solo con quelle email che gli utenti hanno utilizzato per iscriversi a Facebook o per ricevere le notifiche.

Solitamente questo processo quindi non funziona mai al 100% perché ci sono degli utenti che hanno usato una loro e-mail vecchia (immagina per esempio vecchi indirizzi come hotmail, libero, virgilio, ecc) per registrarsi a Facebook mentre nella tua lista sono presenti con una altra mail più nuova.

Tenendo ben presente questa cosa, considera che Facebook fa il match e trova in media il 50% degli indirizzi caricati.

Per questo motivo è sempre meglio caricare più indirizzi e-mail se li hai, e non limitarti a 30, 50 indirizzi e-mail per avere più successo.

Dopo qualche ora, il pubblico creato potrà essere utilizzato per le tue campagne Facebook Ads.

pubblico-facebook-ads-lista-clienti

 Come posso utilizzare questo pubblico della lista email nelle mie campagne?

Dopo aver creato questo pubblico, basato sulla tua lista email, puoi scegliere di fare campagne di Facebook ADS dirette SOLO a quel pubblico.

guida-su-facebook-ads

Ti interessa la cosa, e vuoi farlo ?

Quando crei una nuova campagna, nel gruppo di inserzioni quando devi selezionare il tuo pubblico, seleziona fra il pubblico la lista che hai precedentemente dato a Facebook che è diventato un tuo nuovo pubblico al quale far puntare le tue campagne Facebook ADS

In questa schermata, per esempio, ti faccio vedere come posso scegliere il mio pubblico creato dalle email dei clienti.

Ti accorgi che hai scelto un pubblico caricato da una lista, perché a destra del pubblico troverai una didascalia”Elenco di clienti” come vedi anche in questa foto in basso, e quindi non è un pubblico creato in maniera standard.

clienti-da-includere-e-da-escludere-facebook-ads

 

Ok che è una lista clienti, ma magari non vuoi rivolgerti a tutti loro, quindi magari vuoi scremare qualcuno in base all’età, sesso, interessi, ecc quindi valuta se scremare la lista oppure no.

Come posso utilizzare questo pubblico nelle mie campagne?

Ti faccio alcuni esempi su come puoi utilizzare questa tecnica:

  • Se hai una lista di potenziali clienti, puoi mandargli un invito a provare un tuo nuovo prodotto
  • Se hanno già comprato da te, e quindi sono già tuoi clienti fidelizzati, puoi invitarli ad un riacquisto

La segmentazione della lista:

Se vuoi andare ancora di più nello specifico, e conosci altre informazioni della tua lista, puoi creare più liste email, suddivise per informazioni che ti interessano come:

  • Età
  • Sesso
  • Località
  • Potenziali Cliente (per esempio hanno richiesto solo il preventivo)
  • Clienti già Acquisiti
  • Clienti storici
  • Clienti che hanno comprato almeno 3 volte
  • Clienti che hanno comprato almeno 1.000 euro di prodotti

In base a questa suddivisione, che deve essere impostata in base alla tua attività, puoi offrire delle offerte  in modo diverso alle varie liste dei clienti, ma le scelte saranno fatte in base al prodotto/servizio che intendi offrire.

Ti faccio altri esempi per chiarire meglio: se hai caricato una lista di e-mail di sole donne, puoi scegliere un testo dell’annuncio che si rivolge direttamente alle donne, con immagini e foto riguardanti la donna, utilizzando una comunicazione più efficace sul target femminile ed aumentare il tuo CTR e conseguentemente il tuo tasso di conversione.

Oppure hai una lista di e-mail e sai che sono tutti genitori, puoi fare un annuncio facendo leva sul fatto di essere genitori e quindi di doversi preoccupare dei bisogni dei loro figli e che quindi sarebbe il caso di provare questo prodotto che guarda caso tu vendi..

Sono tantissime le possibilità che puoi fare con questa tecnica.

Lavora anche all’inverso, escludendo i non interessati

Forse non ci hai pensato, ma potresti lavorare anche all’inverso.

Se hai un business che si fonda sull’acquisto una volta per sempre e non prevedi tassi di riacquisto a breve termine (penso ad esempio ad un’agenzia immobiliare, perché una volta che un tuo cliente ha comprato la casa non ne avrà bisogno per almeno 10 anni, in media) puoi ESCLUDERE QUEI CLIENTI dai tuoi annunci.

Non sottovalutare questa ipotesi, perché la funzione di includere le mail può essere usata anche all’inverso appunto escludendo i vari clienti e non mostrando a loro gli annunci evitando di sprecare budget.

Poi certo, fra 1-2 anni, quella lista di clienti che ha già acquistato potrei riutilizzarla per vendere un altro prodotto, ma in questo momento non mi interessano e quindi li escludo.

Come hai visto, caricare la lista dei clienti potrebbe servirti anche all’inverso, per ESCLUDERLI dalle campagne che stai facendo.

Questa tecnica è molto utile se lavori in un’azienda che ha già tanti clienti che hanno comprato i tuoi prodotti e se il tuo business non è basato sul riacquisto, è meglio importare quella lista ed escludere quei clienti da future campagne su Facebook.

Come si escludono i clienti ?

Allo stesso modo di come si aggiunge un pubblico si può anche escludere:

includi-escludi-facebook-ads-lista-clienti

Quando nel gruppo di inserzioni si deve caricare un pubblico si può anche escluderlo.

Si clicca sulla freccia vicino il testo Includi, e si apre un menù a tendina che permette di selezionare Escludi al posto di Includi così da poter escludere un determinato pubblico.

Non mischiare i pubblici

Ti do un altro consiglio che può sembrare banale: non mischiare i pubblici.

Mi spiego meglio: quando fai delle campagne, non inserire 2 o più liste clienti in uno stesso gruppo di inserzioni.

Fare questo ti rovinerà le statistiche.

Se inserisci più pubblici dentro un unico gruppo di inserzioni, e la campagna sta andando bene…non potrai mai sapere quali sono i pubblici che stanno andando forte e quali invece sono meno preformanti.

Un consiglio basilare: per ogni lista clienti che vuoi caricare, crea un gruppo di inserzioni singolo, non caricare troppe liste tutte insieme.

Se invece vuoi escludere dei clienti ovviamente puoi includerli in un solo gruppo (per esempio stai puntando ad una lista di clienti potenziali e vuoi escludere i già clienti) in questo caso vanno bene due pubblici in un solo gruppo perché uno è inclusione e l’altro è esclusione.

L’importanza della reportistica

So che sembra scontato, ma tutto questo che ho scritto deve poi essere seguito e monitorato sempre.

Verifica sempre quali sono gli elenchi dei clienti che ti hanno dato maggiori risultati, cerca sempre di migliorare il tuo tasso di conversione e punta al miglioramento continuo.

Utilizzare questa tecnica non significa caricare le lista e poi lasciar fare al caso, ma tenere sempre conto delle statistiche e dei risultati che possano portare è di vitale importanza per tutta l’attività di marketing.

richiedi un preventivo

2016-11-23T11:20:17+00:00