Chi mi conosce lo sa che sono molto focalizzato su Google Ads, avendo scritto anche un libro sull’argomento.

In Bitmetrica, la mia web agency, insieme ai ragazzi del team siamo sempre alla ricerca di software che permettano di ottimizzare le proprie campagne di advertising, riducendo tempo e successivamente costi.

Oggi voglio parlarti di Adplify, una piattaforma made in italy che serve ad ottimizzare le Campagne su Google Ads.

Questo software nasce nel 2017 ma viene migliorato anno dopo anno, con suggerimenti e consigli dei vari specialisti di settore.

Release dopo release la piattaforma diventa sempre più interessante.

Anche io, avendo una esperienza su Google Ads come Premier Partner, ho avuto il piacere di provarla tramite Simone Rinzivillo che è il CEO e Founder di Adplify.

01_Adplify_mockup

Le principali funzioni di Adplify che mi sono piaciute di piu

  • La possibilità di creare una nuova campagna pubblicitaria direttamente dalla piattaforma con pochi click.
  • La creazione di report in White Label per poter con pochi click generare un report per ogni cliente, in modo da facilitare la reportistica
  • Gli insight che ti permettono di vedere subito come sta andando il tuo account su Google Ads
  • La parte automations: consigli e ottimizzazioni sulle parole chiave per far rendere di più le tue perfomance.
  • Uno strumento automatico che fa un check sulle tue landing page così, in caso di errore di caricamento o problemi con il server, viene mandato un alert e si possono anche spegnere i gruppi di annunci automaticamente

Le mie impressioni sulla piattaforma

Parliamo di Adplify adesso, e del come l’ho utilizzata io.

Esiste la possibilità di utilizzare un Wizard di creazione campagna, per creare delle campagne da zero.

Questo tipo di strumento può essere utile per creare da zero nuove campagne. Io non ho utilizzato questa piattaforma, perchè preferisco sempre partire dalla piattaforma Google Ads per queste cose.

02_Adplify_dashboard

Altra cosa interessante di Adplify è l’ottimizzazione, la parte più interessante della piattaforma, a mio giudizio, utilizzando già altri software americani di ottimizzazione, ero curioso di sapere che cosa potesse promettere questa piattaforma.

Nella sezione delle ottimizzazioni è possibile ottimizzare tutte le campagne, spegnere alcune parole chiave che non stanno portando buoni risultati (stop keywords) o aggiungere altre parole chiave che invece possono essere profittevoli (high traffic keywords)

03_adplify_ottimizzazioni

Uno strumento davvero utile che ho provato è sicuramente Landing Page Checker che ti permette di verificare se la tua landing page è crollata. Questo strumento è molto utile per evitare di sprecare soldi su Google Ads, e anche, a volte, per tirare le orecchie al tuo hosting o al tuo sistemista che forse non si è reso conto che c’è qualche problema lato server.

04_adplify_landingcheck

 

I prezzi di Adplify

05_adplify_prezzi

La piattaforma ha prezzi diversi in base all’esigenze. Esiste un piano gratuito per poterlo usare e provarlo, ma con alcune limitazioni.

In base alle tue esigenze può avere senso un piano rispetto ad un altro, il professional da € 79 al mese + IVA è forse la soluzione ideale per web agency, mentre quello Personal è più adatto a freelance che muovono i loro primi passi.

 

Le automazioni su Google Ads

Non tutti gli specialisti di Google Ads premono molto sulle automazioni. Io stesso sono molto scettico perchè credo che l’intervento umano sia ancora troppo importante.

La creatività e l’ideazione di nuovi contenuti non può iniziare da una macchina. Esistono però dei compiti più noiosi e routinizzati che possono essere ottimizzati per recuperare tempo e denaro.

Anche solo 5 minuti al giorno recuperati, se sommati, possono corrispondere ad oltre 30 ore l’anno risparmiate, quindi quasi una settimana di lavoro.

 

Possibili scenari futuri

Il futuro delle automazioni è già scritto: saranno sempre più presenti nella nostra vita, ottimizzando i compiti principalmente noiosi e che l’essere umano non vuole fare. In questo senso si muove Adplify ed è sicuramente una scelta utile quella di andare a ritagliarsi una fetta di mercato dominato da altri competitor americani come Optmyzr, opteo o Adalysis.

Fa sempre piacere che ci sia una piattaforma italiana. Una piattaforma che sicuramente ha ancora bisogno di ulteriori sviluppi, di essere aggiornata e di un tocco di usabilità in più, ma con delle grandi potenzialità future.

richiedi un preventivo